Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente - Guida degli insegnamenti (Syllabus)

Programma

Nuova ricerca Nuova ricerca    Stampa scheda Stampa scheda

CONSERVAZIONE DELLA NATURA E DELLE SUE RISORSE
CARLO CERRANO

Sede Scienze
A.A. 2016/2017
Crediti 6
Ore 48
Periodo 2^ semestre
Lingua ITA
Codice U-gov SM03 3S339

Prerequisiti

Conoscenza degli argomenti degli insegnamenti di Ecologia, Biologia Marina



Modalità di svolgimento del corso

Sono previste lezioni frontali (6 crediti, 48 ore). 



Risultati di apprendimento attesi

Conoscenze:
L’insegnamento permette agli studenti di acquisire le conoscenze necessarie per operare nella gestione ambientale e nella conservazione della biodiversità.

Capacità di applicare le conoscenze:
lo studente dovrà dimostrare di saper applicare le conoscenze teoriche acquisite a studi di casi specifici (studio di un caso), giudicando, in autonomia, processi, fenomeni ed eventi ambientali che possono interessare la conservazione e/o la gestione dell’ambiente marino sia costiero che off-shore.

Competenze trasversali
Nel corso delle lezioni frontali verranno presentati materiali in inglese di casi studio da analizzare e commentare, il che stimolerà la capacità degli studenti di comprendere ed analizzare un testo scientifico in lingua inglese e di valutare l’interdisciplinarietà richiesta nei programmi di conservazione della natura.



Programma

Contenuti (lezioni frontali, 4 CFU, attività pratiche 2 CFU, 48 ore):
Introduzione alle problematiche della protezione, della conservazione e della gestione della natura. Importanza della biodiversità. La conservazione della biodiversità. Minacce alla diversità biologica: perdita di diversità biologica, vulnerabilità all'estinzione ed alle invasioni biologiche. Protezione e conservazione degli habitat e delle specie: specie in pericolo, vulnerabili, rare, endemiche, prioritarie. Direttive e Convenzioni per la loro conservazione. Introduzioni e reintroduzioni. Progetti di restoration. Conservazione e gestione degli ecosistemi: aree protette e parchi. Gli effetti riserva. Conservazione e cambiamenti globali. 



Modalità di svolgimento dell'esame

Metodi di valutazione dell’apprendimento:
Orale. L'esame orale prevede una serie di domande inerenti il programma del corso. L’esame prevede domande sulle teorie ecologiche della conservazione, sulla conservazione della biodiversità, sulle normative vigenti in ambito nazionale e internazionale rivolte alla conservazione della biodiversità, e valuta la capacità di affrontare trasversalmente le necessità pratiche della protezione ambientale tramite esempi applicativi.
    
Criteri di valutazione dell’apprendimento:
Nella prova orale lo studente dovrà dimostrare di conoscere in modo approfondito gli argomenti del programma di esame.

Criteri di misurazione dell’apprendimento:
il voto finale è attribuito in trentesimi. L’esame si intende superato quando il voto è maggiore o uguale a 18. È prevista l’assegnazione del massimo dei voti con lode (30 e lode).

Criteri di attribuzione del voto finale:
Il voto finale viene attribuito sulla base dell’esito della prova orale.



Testi consigliati

Appunti di lezione (Power Point)
Cattaneo-Vietti R., L. Tunesi, 2007. Le aree marine protette in Italia: problemi e prospettive. Ed. Aracne, Roma. 1-249Primack R.B., Carotenuto L. - Conservazione della Natura, Zanichelli, 2013



Corsi di laurea
  • Sostenibilit√† ambientale e protezione civile




Università Politecnica delle Marche
P.zza Roma 22, 60121 Ancona
Tel (+39) 071.220.1, Fax (+39) 071.220.2324
P.I. 00382520427